ACCESSO CORSI

Presentazione:

Il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza si propone di far acquisire agli studenti conoscenze avanzate, metodologiche e di contenuto, in ambito giuridico, ponendo particolare attenzione alle dinamiche concrete, all'attualità dei processi politici e socio-economici ed ai presupposti culturali, storici, economici e filosofici.
L'articolazione degli insegnamenti obbligatori rispetto al programma formativo copre tutti i principali ambiti scientifico-disciplinari che caratterizzano gli studi giuridici, approfondendo, in particolare, tutti i grandi ambiti disciplinari del diritto positivo.
La formazione riguarda tematiche giuridiche di base e specialistiche che afferiscono alle aree costituzionalistica, pubblicistica, privatistica, processualistica, penalistica, internazionale e con riferimento agli ambiti istituzionale, economico, comparatistico ed europeo.

Aree di interesse:

Di fronte alle trasformazioni del mondo contemporaneo; alle problematiche di tutela dell’ambiente, dei beni culturali e del paesaggio; al terrorismo internazionale; ai fenomeni migratori; alla globalizzazione dei rischi e delle opportunità; alle trasformazioni del welfare legate alla crisi; ai temi della sicurezza alimentare il giurista deve poter fare fronte con conoscenze multidisciplinari alle questioni che coinvolgono le nuove tematiche civilistiche e pubblicistiche, in una prospettiva che tenga conto delle diversità territoriali, culturali e religiose.

Professione:

Giuristi esperti in: diritto degli stranieri, diritto dell’ immigrazione, giustizia penale e stranieri, gestione del flussi migratori, mediazione culturale, diritto del patrimonio culturale, tutela del paesaggio, diritto del turismo, diritto dell’ energia, diritto del terzo settore, tutela diritti umani, fondi strutturali e enti locali, diritto delle minoranze, diritto di famiglia, diritto delle reti, diritto del lavoro e welfare, diritto dei Paesi emergenti

Requisiti di ammissione:

Al corso di laurea sono ammessi coloro che risultano in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o altro titolo conseguito all'estero e riconosciuto idoneo.
All’atto dell’iscrizione, l’Università attiva una procedura per accertare il possesso delle conoscenze e competenze indispensabili per accedere al Corso di laurea, anche al fine di prevedere ulteriori attività per l’incremento delle stesse.

I° ANNO CFU
Istituzioni di diritto romano e delle antichità 14
Filosofia del diritto 9
Istituzioni di diritto privato 14
Diritto costituzionale 9
Diritto dell’economia e della regolazione dei mercati 6
II° ANNO CFU
Diritto costituzionale e welfare 9
Storia del diritto italiano 14
Diritto del lavoro e sicurezza sociale 12
Diritto internazionale 10
Diritto dell’Unione europea 10
III° ANNO CFU
Informatica giuridica 6
Diritto privato, ambiente, trasporti e reti 11
Diritto tributario 9
Diritto penale 15
Diritto amministrativo 12
Diritto delle autonomie territoriali e sviluppo locale 6
IV° ANNO CFU
Diritto processuale civile 14
Diritto commerciale e dell’impresa sociale 15
Diritto europeo dell’immigrazione 9
Diritto del patrimonio culturale e paesaggio 9
A scelta dello studente 6
Lingua inglese 6
V° ANNO CFU
Diritto processuale penale 14
Diritto pubblico comparato dei gruppi e delle minoranze 10
Tutela internazionale dei diritti umani 9
2 esami a scelta dello studente 6+6
Per la prova finale 20
Ulteriori attività formative, ulteriori conoscenze linguistiche, etc. 10
TOT 300

Ti piace questo corso di laurea?

Condividi con i tuoi amici questo corso di laurea sui tuoi Social Network preferiti!
Diffondi l'informazione!